annalaura

hm-erdem-designer-collaboration-fall-2017-teaser

Dal 2novembre la nuova prestigiosa collaborazione stilistica tra H&M ed Erdem – analisi di un fenomeno di successo che dura dal 2004

settembre 28, 2017 , In: Moda , With: No Comments
1

C’è chi ogni anno non smettere di storcere il naso al pensiero di una capsule di gran design ma di scarsa qualità e chi invece è pronto a fare file interminabili pur di accaparrarsi un capo esclusivo e di edizione limitata, fatto sta che la data del lancio si avvicina e la curiosità cresce.

Il designer prescelto per il 2017 dal colosso svedese del fast fashion, H&M,  è:  Erdem Moralıoğlu (padre turco, madre inglese) designer dell’omonima maison londinese, amato da star di tutto il mondo e soprattutto noto per il suo stile, romantico, leggiadro, bucolico.

Ciò che incuriosisce di più oltre alla capsule donna ed accessori, sarà il suo cimentarsi per la prima volta con dei pezzi dedicati all’uomo.

Cerchiamo ora di capire meglio cosa c’è dietro il successo di questo fenomeno che mixa due elementi che altrimenti vivrebbero agli antipodi: il fast fashion e l’alta moda.

Nonostante il fatto che normalmente si rivolgano a target differenti (il fast fashion è maggiormente rivolto ai giovani con un basso potere d’acquisto) il co-branding, ovvero la partnership tra due marchi appunto dalla clientela opposta, riesce a sfruttare vantaggi relativi a ciascun brand: low cost e luxury.

Il brand low cost acquista una posizione di mercato superiore: grazie al valore aggiunto del designer accompagnato poi da formule tipiche del settore lusso come il concetto di limited edition e di testimonial famosi.

Il brand di alta moda si avvantaggerà invece della democratizzazione del lusso grazie alle logiche del mercato di massa come la produzione seriale e la velocità di consegna e quindi donerà una nuova e diversa visibilità al marchio facendo girare il suo nome grazie ai numerosissimi punti vendita della catena low cost .

Questa strategia fa uscire entrambe i protagonisti vincitori, donando in più al consumatore la sensazione di averci guadagnato realizzando un sogno.

Nonostante le perplessità dei primi anni si è quindi dimostrata una strategia di successo abbracciata in molti settori:

 

E mentre decidete se vale la pena acquistare un capo griffato ma prodotto da un brand low cost, vi lascio un excursus storico delle collaborazioni famose strette da H&M dagli inizi ad oggi:

2004 KARL LAGERFELD

2005 STELLA MCCARTNEY

2006 VIKTOR E ROLF

2007 ROBERTO CAVALLI

2008 COMME DES GARCONS

2009 JIMMY CHOO – 2009 MATTHEW WILLIAMSON – 2009 SONIA RYKIEL

2010 LANVIN

2011 VERSACE

2012 ANNA DELLO RUSSO – 2012 MAISON MARTIN MARGIELA – 2012 MARNI

2013  ISABEL MARANT

2014 ALEXANDER WANG

2015 BALMAIN

2016 KENZO

2017 ERDEM

 

See u soon

Annalaura

There are no comments yet. Be the first to comment.

Leave a Comment

tredici − 8 =